© 2018 by RIMODULA

  • Facebook - White Circle

RIMODULA

Viale Venezia 12 | UDINE

info@rimodula.it

DOMANDE FREQUENTI

LE NOSTRE GUIDE SCARICABILI

Per scaricare le nostre guide esclusive accedi all'area riservata

1. I lavori sono svolti dai vostri artigiani?

Non siamo una impresa di costruzioni, ma abbiamo una rete di artigiani e imprese di fiducia a cui rivolgerci. Solitamente raccogliamo i preventivi di spesa redatti sulla base del progetto, del computo metrico e del capitolato, li analizziamo e li sottoponiamo alla tua attenzione, per giungere alla soluzione più vicina alle tue esigenze.

 

2. Posso affidare i lavori a una ditta di mia fiducia?

Sì, è possibile. Siamo dei tecnici che ti seguono passo passo nella tua ristrutturazione, non una impresa di costruzione, pertanto siamo aperti a collaborare anche con artigiani o ditte di tua fiducia se soddisfano tutti i requisiti richiesti.

 

3. Devo trovare un artigiano per sostituire i sanitari del bagno: fate questo servizio?

Siamo dei progettisti che seguono la tua ristrutturazione da zero all'opera finita, pertanto non ci occupiamo di singoli lavori di manutenzione, per i quali vi sono molti altri servizi specifici.

 

4. Cosa comprende il preventivo che fornite?

Nel costo al mq indicato nel preventivo sono considerati i costi di costruzione e le spese tecniche. I costi di costruzione, a seconda dei lavori che il tuo caso richiede, possono comprendere le opere edili (demolizioni, costruzioni, opere strutturali), gli impianti, le opere che riguardano l'involucro edilizio (isolamenti, serramenti), le finiture (pavimenti, rivestimenti, pitture), i complementi (porte interne, sanitari, complementi bagno), gli arredi.

Le spese tecniche consistono nelle prestazioni dei professionisti coinvolti e comprendono i sopralluoghi, i rilievi, le valutazioni preliminari, la progettazione e l'assistenza alla realizzazione.

 

5. Cosa è escluso dal preventivo che fornite?

Rimangono esclusi dal costo preventivato l'aliquota iva, variabile a seconda dei casi, e gli eventuali oneri e spese di istruttoria.

 
 

6. Qual è il ruolo del direttore lavori? E’ sempre indispensabile?

L'obbligo dell'incarico di un direttore lavori in un lavoro edile dipende dalla tipologia dell'opera stessa. Generalmente, per le opere di manutenzione straordinaria, di ristrutturazione, di recupero e risanamento conservativo, la figura del D.L. è prevista di regola.

Il D.L. ha il compito di accertarsi della conformità dell’opera al progetto in ogni sua parte, dell'esecuzione dei lavori in modo conforme al capitolato, al progetto esecutivo, alla previsione dei costi e alle norme tecniche. Sostanzialmente la sua attività, nell’interesse del committente, è quella dell'alta sorveglianza delle opere. Per questo, pur non risultando obbligatoria la sua presenza costante sul cantiere, deve effettuare il controllo della realizzazione dell'opera nei vari stadi e mantenere contatti diretti con l'impresa.

La sua figura rappresenta infatti il committente di fronte all'impresa, in ambito strettamente tecnico, ai fini della migliore esecuzione dell’opera «a regola d’arte».

 

7. Quali sono gli obblighi per la sicurezza in cantiere?

Il testo Unico sulla Sicurezza definisce alcuni standard minimi da rispettare in ogni cantiere dove operino due o più imprese.

In particolare, vengono definiti un responsabile per la sicurezza (solitamente il committente o un suo tecnico di fiducia), che controlla l'esecuzione dei lavori, e un coordinatore per la sicurezza (un tecnico abilitato), che si occupa di valutare i possibili rischi presenti in cantiere e redige un Piano di Sicurezza e Coordinamento.

Ogni ditta che entra in cantiere dovrà presentare tutta la documentazione attestante i suoi requisiti sulla sicurezza in cantiere, anche in relazione al Piano di Sicurezza.